Articles Tagged with: news

Fake News? Cerca e togliti il dubbio

Lolli Group ha appena iniziato un nuovo progetto, che ogni giorno dovrebbe migliorare e ingrandirsi.
Quante volte avete avuto un dubbio su una news, o, peggio, su una mail o messaggio ricevuti, dove vi si chiede di autenticarvi a un sito?

Ora con LG-Fakenews potrete togliervi ogni dubbio.
In modo estremamente semplice e rapido entrate nel link, cercate la news o la parola che vi insospettisce, e controllate il risultato.

CLICCATE QUI PER ANDARE A LG-FAKENEWS
Ad esempio avete anche voi sentito della chiusura del programma Report, su RAI 3? Vi siete lasciati trasportare dal sentimento e avete condiviso con migliaia di amici la notizia, via Whatsapp?
Grazie a LG-Fakenews potrete ora essere certi che si tratti di una bufala!
Entrate in LG-Fakenews e digitate Report, oppure RAI3, e troverete la risposta.

Le vostre segnalazioni sono la parte più importante, quindi non esitate a mandarci una mail con il messaggio che avete ricevuto, all’indirizzo fakenews@lolligroup.com
La notizia sarà controllata e, nel caso in cui fosse una bufala, vi verrà immediatamente segnalato.

Provate oggi il nostro
LG-Fakenews

Lavorare ai massimi livelli: Lolli Group ci riesce

E’ davvero molto semplice, nel mondo informatizzato di oggi, specialmente avendo contatti con aziende senza un reparto, ufficio o personale dedicato all’area IT / Informatica, proporre prodotti e servizi scadenti.
Basta girare qualche pagina web per trovare migliaia di Freelance che possano creare un sito web con poche centinaia di euro. Lo possiamo fare anche noi, ovviamente, ma poi? A che cosa serve un sito web che nessuno vorrà mai visitare? La differenza fra noi e altri è la struttura di Lolli Group, che per ogni progetto, anche piccolo e con un minimo budget, prevede almeno:

  • Project Manager
  • Senior developer
  • Junior developer
  • Backend developer
  • Tester

Il numero delle persone coinvolte dipende dalle dimensioni del progetto, ovviamente.

Ciò che più conta, comunque, è quello che andremo a scrivere nel nostro sito web. Tutti riempiono preventivi e parole con sigle come SEO e SEM, e sembra che tutto questo possa essere sufficiente. Salvo poi non avere nessun visitatore. Allore si decide di spendere centinaia se non migliaia di euro per la pubblicità su Google AdWords, Facebook, Linkedin, Bing, o altri. Per un po’ funziona, e per un po’ ogni 10 contatti di persone che cercano la ASL o il ferramente sottocasa, si trovano uno o due contatti. Se va bene si conclude un contratto.

Bisogna però calcolare quanto, questo contratto, sia effettivamente costato in pubblicità.
Noi invece scriviamo. Scriviamo. Ancora scriviamo. Portiamo un eventuale cliente a interessarsi di quello che l’azienda fa ogni giorno, delle news in cui è coinvolta o che riguardano quel settore, o magari di qualche interessante video.

In questo modo ci vuole più tempo, non c’è dubbio, ma chi arriva sulla pagina ha la consapevolezza di ciò che sta cercando, e di ciò che vuole o vorrebbe. A quel punto basta solo lasciare a disposizione un modulo di contatto, e affrontare poi, dal back office, la richiesta ricevuta.

Questo vale oggi, e siamo alla fine del 2018. Diverso era il mercato l’anno scorso e quello prima ancora. Ogni mese tutto può cambiare, ogni settimana ci sono novità. Se volete un sito che non visita nessuno, però, quello è uguale fin dal 1990. Salvo qualche variazione grafica.

Se desiderate un lavoro serio, e volete davvero dare alla vostra area informatica il giusto valore, avvantaggiandovi di nuovi clienti, che spenderanno e acquisteranno, chiamateci o mandateci un messaggio. Non abbiamo contratti vincolanti, e potete provarci anche solo per un mese. Ovviamente prima – è un consiglio – provate la concorrenza, altrimenti come capire quanto siamo bravi?

Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from Youtube
Vimeo
Consent to display content from Vimeo
Google Maps
Consent to display content from Google